Telecom: Agevolazioni Economiche

Cosa sono le Condizioni Economiche Agevolate

Si tratta di condizioni economiche agevolate, riservate a particolari categorie di clientela, per l’utilizzo del servizio telefonico stabilite dall’Autorità per le Garanzie delle Comunicazioni (AGCom) o da Telecom Italia su propria iniziativa.

Per la clientela residenziale sono previsti quattro tipi di agevolazioni economiche:
Riduzione del costo di abbonamento mensile della linea telefonica di base di categoria B superiore al 50% stabilita dalle delibere AGCom 314/00/CONS e 330/01/CONS.
Nota: La suddetta agevolazione non è compatibile con le seguenti offerte: Voce Senza Limiti – TUTTO – Internet Senza Limiti – Alice Casa – tutte le offerte Ultra Internet Fibra, e non è applicabile ai clienti di San Marino. La richiesta va rinnovata annualmente scarica il modulo.
Esenzione totale dal pagamento del costo di abbonamento mensile della linea telefonica di base di categoria B secondo quanto stabilito nelle delibere AGCom 314/00/CONS, 330/01/CONS e 514/07/CONS.
Nota: La suddetta agevolazione non è compatibile con le seguenti offerte: Voce Senza Limiti – TUTTO – Internet Senza Limiti – Alice Casa – tutte le offerte Ultra Internet Fibra, e non è applicabile ai clienti di San Marino. La durata dell’agevolazione è indeterminata scarica il modulo.
Agevolazione Social Card per la riduzione del costo di abbonamento mensile della linea telefonica di base di categoria B con prezzo pari a 14,81€ (IVA al 22% inclusa).


Riduzione del 50% del costo di abbonamento mensile ADSL, per chi ha o richiede un’offerta ADSL di tipo flat o semiflat; la navigazione gratuita in Internet per almeno 90 ore mensili, per chi ha o richiede un’offerta ADSL a consumo; navigazione Internet gratuita, per chi utilizza collegamenti dial up su linea base di categoria B o ISDN secondo quanto stabilito nelle delibere AGCom 514/07/CONS e 202/08/CONS.


Le agevolazioni economiche che consentono una riduzione dell’importo mensile di abbonamento non sono cumulabili tra loro, mentre è possibile avere contemporaneamente una delle agevolazione sull’importo mensile e l’agevolazione per la navigazione in Internet.

Le Condizioni Economiche Agevolate possono essere chieste dai titolari del contratto telefonico per la linea principale dell’abitazione ove risiede stabilmente il nucleo familiare, e che siano in possesso dei requisiti economici e sociali indicati di seguito per le specifiche agevolazioni.

Per una corretta visualizzazione dei documenti in PDF scaricabili dal sito è necessario il programma gratuito Acrobat Reader

Requisiti per la RIDUZIONE superiore al 50% dell’ABBONAMENTO MENSILE

Telecom Italia informa che dal 1° aprile 2013 ha deciso di lasciare invariato e di bloccare così il costo dell’abbonamento mensile della linea telefonica di base (analogica per le categorie appartenenti alle “fasce sociali” che beneficiano di tale agevolazione. Ciò determina una riduzione superiore a quella del 50% stabilita dalle disposizioni normative dell’Agcom (delibere 314/00/CONS e 330/01/CONS) in quanto il costo “bloccato” comporta una riduzione di fatto del 52,2% rispetto al costo pieno dell’abbonamento.

Tale riduzione può essere richiesta dai nuclei familiari in cui siano contemporaneamente soddisfatti il sottostante requisito economico ed almeno uno dei sottostanti requisiti sociali:

Requisito economico: il valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) del nucleo familiare non deve essere superiore a 6.713,94 € annui. L’attestato ISEE può essere richiesto presso i centri di assistenza fiscale (C.A.F.), i Comuni e le sedi territoriali dell’I.N.P.S.

Requisiti sociali: all’interno del nucleo familiare deve ssere presente una persona che percepisce la pensione di invalidità civile o la pensione sociale, oppure un anziano di età superiore ai 75 anni o il capo famiglia disoccupato.
Per presentare la domanda di richiesta/rinnovo è necessario compilare l’apposito modello predisposto da Telecom Italia ed inviarlo, insieme a tutta documentazione, al Numero Verde FAX di Telecom Italia 800.000.314

Il Modello per la richiesta della riduzione superiore al 50% stabilito dall’AGCom dell’importo mensile di abbonamento al servizio telefonico di base di categoria B è disponibile:

  • nei Negozi della rete di vendita di Telecom Italia
  • presso le strutture territoriali delle Associazioni dei Consumatori
  • presso i CAF
  • presso le sedi dell’I.N.P.S. e dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili.

Alla richiesta deve essere allegata la seguente documentazione:
– fotocopia dell’Attestato ISEE relativo al nucleo familiare
– fotocopia di un documento di riconoscimento, in corso di validità, del titolare del contratto di abbonamento relativo alla linea telefonica in relazione alla quale si chiede l’agevolazione e, qualora diversa dal titolare, anche della persona in possesso del/i requisito/i sociale/i richiesto/i
certificato di iscrizione rilasciato dall’Ufficio di Collocamento (nel caso in cui il capofamiglia sia disoccupato o in cerca di prima occupazione)
– fotocopia del documento attestante la pensione sociale o la pensione di invalidità civile dalla quale risultino: nome, cognome, codice fiscale, categoria, codice INPS e decorrenza della pensione (nel caso in cui il requisito che sottostà alla richiesta deriva dal fatto che all’interno del nucleo familiare vi sia una persona che percepisca una pensione sociale o una pensione di invalidità civile).

La riduzione dell’importo mensile di abbonamento della linea telefonica:
– decorre dalla data di ricezione della richiesta da parte di Telecom Italia o, nel caso di agevolazione chiesta su un nuovo impianto, dalla data di attivazione della linea telefonica
– ha la stessa durata di validità della data di scadenza riportata sull’Attestato ISEE. e pertanto la richiesta di agevolazione, va rinnovata annualmente.
La scadenza dell’agevolazione verrà ricordata prima del termine con un apposito messaggio negli ultimi due Conti Telecom Italia.
Inoltre alla scadenza, per evitare l’interruzione dell’agevolazione, è prevista una proroga per ulteriori due mesi. Se nel corso di questo periodo non perviene a Telecom Italia la nuova richiesta di rinnovo, è prevista la decadenza dell’agevolazione con il contestuale recupero ed addebito dei canoni dalla data di effettiva scadenza dell’agevolazione.
E’ fatto obbligo al titolare della linea telefonica oggetto di agevolazione di comunicare immediatamente a Telecom Italia l’eventuale venir meno di uno dei requisiti che davano diritto all’agevolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.